Cerca
  • Dr. David Della Morte Canosci

STRESS E SINTOMI: QUANDO IL RELAX NON BASTA

Aggiornamento: 7 apr

Lo stress è una reazione fisiologica del nostro organismo non necessariamente negativa, dal momento che può fornire una carica in più ed essere di vitale aiuto in situazioni di pericolo. In questi casi si parla più propriamente di eustress.


Ci sono casi però in cui l’esposizione ad avvenimenti improvvisi (stressor) per un lungo periodo di tempo, insieme all’incapacità di reagire in modo adeguato, porta a esaurimento e/o malattia, in questi casi si parla di di-stress.


STRESS E CONSEGUENZE

Le conseguenze dello stress sono molteplici, e variano da individuo ad individuo. Infatti, se è vero che le risposte fisiologiche sono le stesse, i modi di reagire possono essere notevolmente diversi.


Si può ad esempio verificare un peggioramento di sintomi o patologie preesistenti, oppure l’insorgenza di nuove patologie, come l’aumento della pressione sanguigna, disturbi gastrointestinali, insonnia, dolore al petto.


Questo accade perché quando si è stressati tutti gli apparati si attivano:

  • il sistema endocrino agisce modificando la produzione di diversi ormoni: adrenalina e noradrenalina(catecolamine), cortisolo, ormone della crescita (GH) e prolattina che aumentano rapidamente, più lentamente si innalzano gli ormoni tiroidei.

  • Gli ormoni sessuali si abbassano, glicemia, colesterolo e trigliceridi si alzano. Anche il sistema immunitario ne risente, attraverso una diminuzione della risposta immunitaria con conseguente aumento della produzione di anticorpi.

  • E infine il sistema nervoso vegetativo vede un iper-sollevazione del sistema simpatico per fronteggiare o evitare la situazione stressante.

Palazzo Fiuggi ti consiglia anche di leggere STRESS E LONGEVITÀ: IL RUOLO DEI TELOMERI per approfondire il modo in cui lo stress condiziona il nostro corpo.



Sebbene ci siano delle sostanze che sembrano poter alleviare questa condizione, come alcol, fumo, sostanze stupefacenti, è bene sottolineare che queste sostanze non hanno un effetto rilassante, ma, al contrario, contribuiscono a mantenere il nostro corpo in condizione di stress.


Ecco qui un elenco di conseguenze psico-fisiche dovute allo stress patologico:

STRESS E MEDITAZIONE

La meditazione è in grado di alleviare lo stress, a rivelarlo è lo studio di una quotatissima scuola tedesca, il Max Planck Institute for Human Cognitive and Brain Sciences di Lipsia, il cui lavoro è comparso sulla rivista Psychosomatic Medicine.

La ricerca è stata condotta esaminando i livelli di cortisolo, ormone che mobilita speciali energie per fronteggiare situazioni di forte stress e che, una volta prodotto dal sistema endocrino, si concentra in particolare modo nei capelli.



I soggetti sottoposti a questo esame avevano appreso alcune pratiche di meditazione che consistevano nell’attenzione per sé, compassione, capacità di guardare sé stessi e il mondo sotto una diversa prospettiva.


Dopo un periodo di sei mesi è stato dimostrato che i livelli dell’ormone nei capelli erano diminuiti del 25%.

Se sei interessato ai benefici della meditazione sul nostro organismo, dai un’occhiata anche a YOGA E BENESSERE: L’ENERGIA DEI CHAKRA.


Ricordiamo che Palazzo Fiuggi, a tal proposito, mette a disposizione un team di esperti nel settore che si occuperanno di creare percorsi personalizzati per il benessere totale dell’organismo, che consiste nella cura del corpo e anche quella della mente.


Se ti interessa l’argomento, ti invitiamo a leggere anche STANCHEZZA MENTALE: QUALI SINTOMI?