Cerca
  • Dr. David Della Morte Canosci

5 CONSIGLI PER L’ALIMENTAZIONE IN ESTATE

Aggiornamento: 30 set

Un’alimentazione sana in estate è fondamentale come anche durante tutto l’anno: con alcuni consigli è infatti possibile contrastare i danni causati dal caldo eccessivi.


Cosa aiuta, quindi, ad ottenere una corretta alimentazione?


Idratazione

Il nostro organismo è composto per il 70% circa di acqua: in estate, l’elevata sudorazione comporta una perdita ingente di liquidi e sali minerali.

medici si idratano a Palazzo Fiuggi

Un’idratazione adeguata favorisce il benessere generale del nostro organismo e l’eliminazione di tossine, aiuta a regolare la temperatura complessiva del fisico e contribuisce all’elasticità dei tessuti.

Uno stato di disidratazione, al contrario, può portare effetti negativi quali malori e stato confusionale, riducendo la capacità di elaborazione cerebrale.

Gli anziani e le donne durante la gravidanza e l’allattamento, in particolare, devono prestare più attenzione al livello di idratazione.


È dunque essenziale reintegrare gli elementi persi introducendo più acqua nel nostro corpo.


Si consiglia di assumere d’estate almeno dieci bicchieri al giorno, due in più rispetto al resto dell’anno, fino a raggiungere un quantitativo intorno ai due litri.


Oltre al normale consumo d’acqua, per agevolare l’assunzione di liquidi è utile scegliere cibi idratanti e ricchi di vitamine e sali minerali, come latticini e in particolare frutta e verdura.


Frutta e verdura

I benefici di mangiare frutta e verdura sono innumerevoli: prevengono malattie, in particolare a livello gastrointestinale e, poiché sono molto sazianti, sono efficaci in contesti di dieta dimagrante.

frutta e verdura che idratano a Palazzo Fiuggi

Durante i mesi estivi sono i cibi migliori tra cui scegliere: sia per l’alta percentuale di acqua contenuta, sia per la presenza di fibre.

Contengono, inoltre, diverse vitamine e antiossidanti, che favoriscono l’assorbimento di sali minerali e ferro, indispensabili per diete povere di sodio.


È preferibile consumare verdura e frutta di stagione, meglio se a chilometro zero.

In questo modo si riduce l’inquinamento dovuto alla produzione in serra, ai fertilizzanti, ai pesticidi e al trasporto e si conserva la freschezza originale, grazie alla quale si mantiene una maggiore quantità di proprietà nutritive.


Durante l’estate si consiglia di optare per verdura e frutta a maggior contenuto di acqua, anche più piacevoli da consumare ad alte temperature: la classica anguria, tra gli alimenti più idratanti, le pesche, i pomodori e i cetrioli, che con una percentuale altissima di acqua (95%) ma bassa di calorie, sono vantaggiosi anche per il controllo del peso.


Microbiota

Il microbiota intestinale è l’insieme dei batteri presenti nell’intestino. La flora batterica intestinale, molto eterogenea al suo interno, si compone di batteri che possono avere azione protettiva, ma diventare anche nocivi, in determinate condizioni.


cibi per microbiota intestinale a Palazzo Fiuggi

Evitare l’alterazione del microbiota è importante per il corretto funzionamento intestinale; variazioni possono portare diversi svantaggi, tra i quali: disturbi intestinali, difficoltà digestive, mancanza di concentrazione, stanchezza, sovrappeso e intolleranze alimentari.


Per mantenerne l’equilibrio è fondamentale una corretta alimentazione a base di alimenti vegetali, un’abbondante idratazione, la pratica di attività fisica, anche leggera, e l’assunzione di probiotici, microorganismi vivi che, nella giusta quantità, favoriscono la salute generale dell’individuo.


Questi ultimi possono essere assunti tramite integratori o alimenti che ne sono ricchi, come il latte e gli yogurt.


Alcool

I danni derivati dall’assunzione di alcool sono molteplici e riguardano vari aspetti dell’organismo: rallenta la digestione, diminuendo l’afflusso di sangue agli organi interni, specialmente al cervello; va evitato nelle diete ipocaloriche, poiché attraverso il consumo accresce l’importo calorico, senza apportare alcun contributo nutritivo.


alcool e danni all'organismo

Nei mesi estivi è particolarmente dannoso poiché aumenta la disidratazione: richiede una maggiore quantità d’acqua per essere metabolizzato e, bloccando la produzione di ormone antidiuretico, incrementa la perdita di liquidi attraverso le urine.


Vi è inoltre una pericolosa componente di dipendenza: il consumo eccessivo e ripetuto di alcool provoca profondi danni al benessere fisico, in primis, ma anche alla salute mentale, arrivando ad intaccare diversi aspetti della vita sociale.


Fuori pasto

È buona norma durante i mesi più caldi dell’anno ricordarsi spesso di bere per tutto l’arco della giornata, non solo durante i pasti.


uomo che beve a Palazzo Fiuggi

É decisamente più saggio evitare bibite per l’alto contenuto di zuccheri e grassi, ma, se si vuole variare dalla semplice acqua, si può optare per dei succhi di frutta, spremute, frullati o anche sorbetti, piacevoli nel clima estivo anche per la loro freschezza.


arancia e spremuta a Palazzo Fiuggi

La frutta è un ottimo alleato se si vuole ridurre la fame fuori dai pasti: può costituire, intera o a pezzi, una merenda o uno spuntino ed è molto facile consumarla in ogni occasione e momento grazie alla facilità con cui la si può portare con sé.


A Palazzo Fiuggi troverai un team multidisciplinare di esperti che sapranno guidarti in programmi nutrizionali dove il cibo viene trattato come una vera e propria medicina.


Inoltre, abbiamo visto quanto fondamentale sia mantenere il corpo idratato e la sorgente termale di Fiuggi diventa ancora più fondamentale per un reset completo del proprio stato di salute.