Cerca
  • Dr. David Della Morte Canosci

ANCHE E ARTICOLAZIONI: I BENEFICI DELL’ACQUA TERMALE

Aggiornamento: 2 giorni fa

L'acqua di Fiuggi e delle sue terme porta grandi benefici alle articolazioni: scopriamo di più.

uomo in acqua termale Palazzo Fiuggi

A COSA SERVONO LE ARTICOLAZIONI


Se ci chiediamo a cosa servono le articolazioni, l’anca, nello specifico, è un’articolazione del nostro corpo che congiunge l’arto inferiore al tronco. E’ una delle articolazioni sottoposte a maggiore usura rispetto alle altre a causa di continuo stress. L’anca, infatti, lavora sia quando il corpo è in movimento sia quando si sta seduti, rimanendo a riposo solo da stesi e l'acqua può dare grandi benefici.


A COSA É DOVUTO IL DOLORE ALL'ANCA


Il dolore all'anca, anche noto come coxalgia, è un sintomo abbastanza comune tra individui di ogni età e sesso. Si avverte a livello inguinale o appena sotto il fianco. Individuare l'origine precisa di un dolore all'anca attraverso una scrupolosa indagine diagnostica è molto importante perché il trattamento varia in funzione della causa scatenante.

Le cause del dolore all’anca sono principalmente due: la degenerazione e il trauma. Nello specifico possono esserci, alla base della coxalgia, diverse patologie come:

  • Tendinite del muscolo medio gluteo;

  • Artrosi;

  • Trocanterite;

  • Frattura alla testa o al collo del femore (frattura dell'anca);

  • Displasia dell'anca;

  • Artrite reumatoide giovanile;

  • L'osteoporosi.

O diversi stili di vita che nel lungo periodo possono portare alla comparsa del dolore, come:

  • La sedentarietà;

  • Traumi dovuti allo sport;

  • Stress ed usura per attività sportive come la corsa, il nuoto o il ciclismo praticato senza un'adeguata preparazione o riscaldamento.


A CHI RIVOLGERSI PER IL DOLORE ALL'ANCA: TRATTAMENTI

medico e uomo con dolore all'anca

Alla comparsa di dolori acuti o persistenti all’anca è importante rivolgersi ad esperti per svolgere un’accurata indagine. E’ solo individuando le cause, infatti, che si potrà successivamente intervenire con un trattamento adeguato.


Facciamo però un passo indietro, parlando della prevenzione della coxalgia. Pertanto, sono due le cose fondamentali: la postura e la muscolatura. La prima è fondamentale in quanto è il piede che “comanda” la postura. Se non viene appoggiato correttamente l’andatura ne risentirà, scaricando il peso del corpo su ginocchia, anche e tratto lombo-sacrale. La muscolatura, invece, è essenziale in quando il nostro corpo viene sorretto in buona parte proprio grazie ad essa.


Oltre a lavorare sui due elementi appena descritti, ci si può anche concedere un po’ di relax con la fangoterapia termale. Quest’ultima è, infatti, un’ottima terapia preventiva che agisce sulla produzione di endorfine e di materiali lipopeptidi, che possono stimolare la ricostituzione cartilaginea.


Una volta comparso il dolore, invece, si può intervenire attraverso diversi trattamenti, a seconda della gravità del dolore e soprattutto della causa.

Un tipo di intervento è l’approccio terapeutico conservativo combinato come:


  • Riposo da tutte quelle attività che evocano dolore;

  • Fisioterapia basata su esercizi di mobilità articolare e su esercizi di rinforzo e stretching dei muscoli dell'anca;

  • Terapia farmacologica con farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per contrastare il dolore e alleviare l'infiammazione;

  • Per ridurre la sintomatologia recente, può essere utile l’applicazione di ghiaccio sulla zona dolente;

Fra le terapie all’avanguardia, la Terapia Autologa Rigenerativa, con l’utilizzo delle Cellule Staminali Mesenchimali naturalmente presenti nel Tessuto Adiposo può portare alla rigenerazione della cartilagine. Il suo utilizzo deve essere valutato dal medico ortopedico.

In caso di danni strutturali gravi, invece, è indispensabile la chirurgia per l’innesto di protesi a sostituzione della cartilagine.


Come approccio terapeutico conservativo e per ridurre notevolmente la sintomatologia dolorosa è consigliabile inoltre recarsi presso centri termali specializzati con una opportuna equipe medica come quella di Palazzo Fiuggi. Le acque termali hanno proprietà anti-infiammatorie, grazie alle componenti come zolfo e bicarbonato, che svolgono un'azione importante su articolazioni, ossa e cartilagini.


Inoltre la talassoterapia, che si svolge in vasche ad elevata salinità e quindi con acqua naturalmente molto salata, nota dall’antichità per la sua proprietà anti-infiammatoria.


Scopri di più sui servizi termali di Palazzo Fiuggi